Da molto tempo è vivo il dibattito che espone i pro ed i contro dell’introduzione di robot all’interno dei laboratori di produzione. A primo impatto sembrerebbe che questa rivoluzione costerebbe il lavoro a tanti operai, ma c’è qualcuno che non la pensa esattamente così.

Levi Strauss, meglio conosciuta come Levi’s, è stata l’azienda che ha introdotto i famosi blue jeans negli Stati Uniti, ed oggi è pronta a rivoluzionare uno dei passaggi più importanti delle sue produzioni.

Entro il 2020, sostituirà con il laser il lavoro degli operai per la rifinitura dei jeans: bucare, sfilacciare e scolorire il tessuto non sarà più gestito dal lavoro umano.

È una fase di lavorazione, che richiede un tempo di circa 7-8 minuti; con l’introduzione dei laser il tempo sarebbe decisamente inferiore: circa 90 secondi!

Questo progetto aiuterebbe a finanziare la retribuzione del personale, in quanto le produzioni sarebbero certamente superiori a quelle attuali, e di conseguenza aumenterebbero anche le vendite.

Come se non bastasse, il jeans sarebbe pronto in soli tre mesi, e le sostanze chimiche utilizzate per i vari trattamenti scenderebbero a poche decine, contro le oltre 1000 sostanze utilizzate attualmente…

Il quadro generale espone tantissimi aspetti positivi, speriamo sia davvero così!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.