E’ la fusione perfetta tra lo shopping online e quello offline. Stiamo parlando di Zara e di come concepisco lo shopping del futuro.

Il brand spagnolo ha da poco inaugurato a Londra un pop-up store davvero singolare:

  • non ci sono camerini o casse per pagare in contanti 
  • 200mq che ospitano la collezione attuale sia da uomo che da donna
  • un nuovo sistema robotizzato all’interno del magazzino in grado di gestire circa 2.400 consegne contemporaneamente.

Il cliente può soltanto guardare e toccare i capi, ma dovrà poi effettuare l’acquisto tramite il sito di e-commerce, o dal tablet delle commesse così da poterlo ritirare pochi minuti dopo nel negozio stesso: se l’ordine è stato effettuato già precedentemente, potrà ritirare i prodotti risparmiando così le spese di spedizione.

Se i robot magazzinieri e gli ordini consegnati al momento non ti bastano, pensa a quanto sia difficile riuscire a trovare il top che si abbina perfettamente al pantalone scelto, ed immagina di avere qualcuno che ti indichi cosa fare guidandoti verso la decisione giusta.

A tal proposito all’ interno dello store troverai anche degli specchi interattivi, in grado di riconoscere il capo da te scelto e di consigliarti come completare il look e quali accessori utilizzare per creare un abbinamento perfetto.

Non è grandioso?

Peccato che il negozio è  detto “pop-up store” proprio perché, come un Pop-up appunto, durerà qualche mese… ma per fortuna l’idea è permanente.

Nel mese di Maggio, infatti, a Westfield Stratford inaugurerà un megastore Zara di ben 4.500 mq, suddiviso in quattro sezioni: Uomo, Donna, Bambino, e “Click and Collect” (ovvero il ritiro immediato degli ordini fatti online).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.