L’anno 2017 potrebbe essere ricordato come l’anno del boom criptovalute. La criptovaluta è una moneta digitale, utilizzata per effettuare transazioni più sicure, veloci ed economiche sfruttando la crittografia. Tra le molteplici criptovalute, quella più importante è sicuramente il Bitcoin.

Non si parla d’altro, se non di investimenti su questa nuova moneta! Ma cos’è? Com’è nata? E soprattutto, potrebbe davvero cambiarci la vita? Le criptovalute sono definite monete digitali in quanto non si tratta di denaro fisico, come per esempio, l’Euro.

Ciò non vuole dire che non abbiano un valore, anzi… essendo il “valore” un dato determinato dalla richiesta di mercato, se è arrivata a valere quasi 18.000€ è perché c’era qualcuno disposto a pagarli altrettanto. Ma cosa vuol dire che varia in base alla richiesta di mercato?!

In parole semplici, più gente acquisterà Bitcoin più il suo valore tenderà ad aumentare; al contrario, più saranno le persone a rivendere il contenuto del loro “portafoglio” più il Bitcoin perderà valore. La nascita delle criptovalute, è il risultato di una battaglia iniziata per provare ad ottenere maggiore libertà e trasparenza sulla gestione del proprio denaro. Ma per avere questo, c’è una sola regola di accettare e rispettare…

La pubblicazione di un registro contabile pubblico, che chiunque può consultare, sul quale sono registrati tutti i movimenti avvenuti tra i vari possessori di questa moneta… ovviamente non sono presenti dati anagrafici degli interessati!

Come si sta muovendo il mondo del commercio, di fronte a questa rivoluzione?

Sembrerebbe molto bene… sono sempre di più, infatti, i negozianti che hanno aggiunto il Bitcoin alle modalità di pagamento accettate, ed anche i dipendenti sembra che siano d’accordo a ricevere lo stipendio per metà o completamente convertito in Bitcoin.

Non ci sono grandi cambiamenti, se non scaricare un’ app da utilizzare per creare un conto sul quale versare i pagamenti, il tutto è comunque collegato alla cassa che emetterà regolamente uno scontrino. Come ogni cambiamento, però, c’è anche chi non condivide a pieno questa nuova “filosofia”…

Si è molto sentito parlare di quanto siano radicali e repentini gli sbalzi di valore che colpiscono i Bitcoin, e questo giustamente spaventa, tanto che molti non hanno ancora mosso passi verso le criptovalute. A far paura è la mancanza di un responsabile al quale rivolgersi in caso di anomalìe, come lo sono per l’Euro, il Governo e la Banca Centrale.

Certo, potrebbe essere anche utilizzata per traffici illeciti, ma cosa non potrebbe essere trasformata in qualcosa del genere?! Insomma, le opinioni sono tante e molto diverse tra di loro… una cosa è sicura, il valore non è mai sceso a cifre davvero irrilevanti…

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.